Bifidus Actiregularis, il marketing in un vasetto!

Di Ilaria Ancona (foto di Chiara Carciani)

L’alimentazione, come sappiamo, è in continua evoluzione, in particolare quella Italiana, a partire dagli anni 2000 è cambiata molto.

Siamo passati dai cibi della “Nouvelle Cuisine” ai cosiddetti Novel Food” utilizzando sempre di più il cibo e le bevande non solo come mezzo energetico, ma anche funzionale per il nostro corpo.

Il colpaccio della Danone

C’è chi, come la multinazionale Danone, è riuscito a fare un vero e proprio business con uno di questi prodottifunzionali”.

Ovviamente parliamo dell’Activia, il famoso yogurt consigliato da dietologi, nutrizionisti e soprattutto promosso da una grande azione pubblicitaria della casa produttrice.

Questo prodotto, celebre per il suo “Bifidus Actiregularis” ha avuto dei picchi di vendita incredibilmente alti rispetto ad altri prodotti fermentati, perché pubblicizzato come diverso”ed in qualche modo “migliore” degli altri.

Basta unire un po’ di fantasia alla scienza!

La diversità sta nell’aver preso la denominazione tecnica di un batterio comune per la fermentazione dei latticini, che tramite un abile utilizzo di parole latine, ha ricevuto un nome commerciale che dà l’idea di un prodotto benefico alla salute e che oggi viene utilizzato come “marchio di fabbrica”.

Bifidus Actiregularis” è il nome, che la Danone è riuscita a far suo, brevettandolo nel 2003, del comunissimo “Bifidobacterium animalis”, un batterio che si trova sia nei prodotti fermentati come lo yogurt ma anche negli intestini di quasi tutti i mammiferi e di conseguenza anche in quello umano.

Visto che le donne naturalmente hanno una quantità minore di “Bifidobacterium animalis” nell’intestino e quindi ne “richiedendoun’assunzione maggiore di questi fermenti che aiutano la regolarità intestinale, la Danone ha intelligentemente giocato la carta“pubblicità al femminile” riscuotendo un successo come pochi altri.

Bifidus Actiregularis fa davvero miracoli?

La risposta è no, il “Bifidussicuramente ha degli effetti positivi sull’organismo, ma così come tanti altri fermanti lattici!

I fermenti lattici sono in grado di aiutare al mantenimento di una buona flora batterica intestinale per il corretto l’assorbimento delle sostanze nutritive degli alimenti da noi ingeriti e favorire quelli che sono i processi metabolici fisici.

La ricerca effettuato dalla Danone per creare un prodottodi moda” è il risultato di una combinazione di vari fermenti selezionati, due dei quali, presenti in tutti gli yogurt e latti fermentati (Streptococcus thermophilus e Lactobacillus bulgaricus) ma con l’aggiunta del “Bifidus Actiregularis” fatto passare come una creazione in laboratorio e quindi di un prodotto unico.

A dare la conferma ci pensa Activia!

La Danone sul sito spiega che: “Activia è un alimento naturale contenente i due fermenti presenti anche nei normali yogurtconferma in più che Activia, anche con l’aggiunta del suo famoso “Bifidus”, ha normali effetti sull’organismo, come ogni altro latte fermentato e yogurt in commercio!

Perciò attenzione alla pubblicità che distoglie l’attenzione da quello che è il prodotto in sé per sé facendolo risultare migliore degli altri, piuttosto assicuratevi del contenuto e della qualità di ciò che si trova al suo interno!


Rispondi