Buongiorno a tutti e bentornati su Food-ID!

Questa sarà una settimana speciale dedicata interamente alla Pasqua e alle sue origini. Un momento particolare dell’anno sia per i religiosi e per chi semplicemente apprezza il cibo e le festività che lo riguardano.

Nel primo articolo scoprirete le origini e varie storie dell’uovo di Pasqua, un grande classico di questa festività, amato da grandi e da piccini.

La tradizione continua con la dolcissima Colomba e la scoperta su chi ha “inventato” questo dolce meno longevo di quanto non si pensi.

Un pizzico di religione e ci ritroviamo con Noè e la Colomba con un ramoscello nel becco. Simbolo di rinascita, amore e vittoria, la pianta d’olivo in generale è avvolta da tantissime leggende diverse, sulla sua origine e simbologia, ma è di certo uno degli l’elementi cardine della Pasqua.

La rubrica del vino, questa settimana, vi lascerà con degli ottimi consigli per degustare del buon vino ed abbinarlo a piatti tipici per rendere anche la Pasquetta interessante.

Incontrerete la Pastiera Napoletana e i meno esperti si chiederanno cosa c’entri con la Pasqua… Beh, non dovrete far altro che leggere le storie delle sue origini per capire il perché.

A tavola, per chi segue la tradizione non dovrebbe mai mancare l’agnello: tenero, succoso e grasso, simbolo di innocenza e purezza per il mondo religioso.

E il coniglio pasquale? Anche lui grande protagonista per questa festività, scoprirete le sue origini e come i grandi marchi lo hanno reso più dolce.

Arrivati a conclusione vi lascio alla lettura con una frase celebre di Pino Caruso: “Una tradizione non si rispetta riproducendone la formula, ma esaltando i significati”.

Buona Pasqua!

Alessia


Rispondi