Buongiorno cari lettori!

Questa settimana abbiamo deciso di fare un po’ di chiarezza nel mondo del Food, per essere più precisi vorremmo fare distinzione tra tanti cibi che si assomigliano, ma che in realtà hanno poi caratteristiche molto diverse. Questo purtroppo a volte porta a fare confusione nel distinguere un alimento piuttosto che un altro.

Nel primo articolo incontreremo due trasformazioni del latte, estremamente legate ma allo stesso tempo completamente diverse: stracciatella e burrata.

Faremo poi chiarezza fra marmellate, confetture e composte, vi spiegheremo modi semplici per riconoscerle. 

“È il momento di una bella carbonara… Guanciale o pancetta?” In questo articolo scoprirete le grandi differenze tra questi due tagli.

Andando un po’ fuori stagione, vi racconteremo due prodotti gastronomici autunnali: castagne e marroni e in che modo sono diversi.

Parlando invece di primavera, troveremo due frutti molto succosi, con grandi capacità nutritive molto simili, ma con un gusto decisamente diverso: le amarene e le ciliegie. 

Infine, ci sposteremo verso un tema marittimo, dove scoprirete le tante differenze che vi aiuteranno a distinguere meglio un astice da un’aragosta.

“Arrivati a questo punto è ora di un bel Prosecchino!” La rubrica del vino si dedicherà al mondo delle bollicine e quali caratteristiche deve avere per essere tale.

Per concludere vi lascio alla lettura con una frase di Stefano Nasetti: “La libertà deriva dalla consapevolezza, la consapevolezza deriva dalla conoscenza, la conoscenza deriva (anche) dall’informazione, dallo studio e dalla lettura senza pregiudizi.”

Alessia


Rispondi